Gabriele

Gabriele, 17 anni, quest’anno ha due debiti formativi importanti: matematica e fisica. Non è solo la prospettiva di dover passare tutta l’estate sui libri a pesare sul suo umore, ma anche il fatto che questi appuntamenti di settembre vengono dopo un anno particolarmente impegnativo. Gabriele ha cambiato città, per il trasferimento del padre, e il nuovo ambiente scolastico non gli ha facilitato l’inserimento e il rendimento scolastico. L’unica sua vera distrazione è lo studio del basso, che gli permette di passare del tempo insieme ai pochi con cui ha fatto amicizia. Ma dopo il brutto colpo del risultato scolastico non riesce a concentrarsi neppure sulla musica.

 

Consiglio

“Nella fase dell’adolescenza da un lato l’organismo chiede energia per crescere, dall’altro l’inevitabile tempesta ormonale rende l’umore instabile. In un momento delicato come questo se si sommano i problemi scolastici sarebbe controproducente accanirsi subito nello studio, se ne ricaverebbe soltanto frustrazione. Invece, è meglio ritagliarsi una settimana di vera vacanza, lontano dai libri, ma in compagnia di veri amici, dedicarsi al proprio hobby preferito per ricaricare le pile e magari dedicarsi a una buona attività fisica all’aperto.
Un aiuto in più può venire da un integratore che aiuti a riportare in equilibrio il tono dell’umore e, con esso, a vedere con atteggiamento propositivo e non negativo i propri impegni”.